Pensieri digitali
per Brand di successo
Best practices

SMARTWATCH e BRAND. Si può fare?

Si parla sempre più frequentemente di Smartwatch, ma spesso non è chiaro in che modo e soprattutto se sia possibile sfruttare le potenzialità di questo strumento per dare visibilità al Brand. Proviamo quindi a capire in che modo può essere utile e quali i limiti.

Da un po’ di tempo ormai se ne parla incessantemente, gli espositori dei negozi di tecnologia ne mostrano modelli di tutti i colori, formati e fascia di prezzo, stiamo parlando del nuovo oggetto del desiderio: lo Smartwatch.

I bei tempi in cui la moda imponeva un accessoriatissimo orologio con calcolatrice incorporata e relativi bottoncini pressoché impossibili da digitare, sono passati da un pezzo. Oggi il modello d’orologio, frutto della tecnologia, farebbe impallidire un James Bond d’altri tempi. Un oggetto stiloso che racchiude possibilità impensabili fino a pochi anni fa. Mandare e ricevere messaggi, mail, telefonare, monitorare lo stato fisico e il livello di allenamento, ascoltare musica, ricevere indicazioni per raggiungere un indirizzo e moltissime altre funzioni, sono oggi all’ordine del giorno.

In questo articolo proveremo a comprendere l’attuale situazione del mercato e se ad oggi il vostro Brand possa giovare in qualche modo della versatilità degli Smartwatch. Essendo un prodotto relativamente nuovo il compito non è semplice, ma cercheremo di essere il più obiettivi possibile.

Se pure con un po’ di diffidenza iniziale degli scorsi anni, oggi gli Smartwatch e i bracciali fitness sono indubbiamente visti di buon occhio e la domanda continua a crescere vertiginosamente. Un importante sito di e-commerce di prodotti tecnologici rivela che in poco tempo la richiesta di Smartwatch è cresciuta del 150% e quella dei Fitness-Tracker (bracciali fitness) è cresciuta dell’880%, sì avete letto bene la cifra è corretta. Mentre le stime di IDC sulle consegne complessive di Smartwatch, e dispositivi da polso in generale, fra aprile e maggio 2015 hanno raggiunto i 18 milioni di unità. Sono dati che fanno indubbiamente riflettere e interrogare su quali sviluppi futuri avranno questi oggetti.

Nonostante i dati siano impressionanti però non si può ancora parlare di un vero e proprio boom, anche se possiamo affermare che il 2015 è stato l’anno decisivo per gli Smartwatch e le tecnologie indossabili in generale. La maggior spinta è arrivata indubbiamente dall’immissione sul mercato di un prodotto fra i più attesi, l’Apple Watch. Pur non essendo ad oggi leader del segmento, ha creato un tale interesse da porre l’intero settore sotto le luci dei riflettori.

Proviamo quindi a prendere ad esempio il “neonato” della grande famiglia Apple per capire in quale modo uno Smartwatch possa diventare uno strumento utile per il vostro Brand e generare nuove opportunità di business. Chi di voi in questo momento indossa un Apple Watch probabilmente lo starà guardando con curiosità, cercando di capire le ulteriori potenzialità di questo strumento. Potreste avere ragione, ma proviamo lo stesso ad aprire qualche spiraglio per il futuro e non solo.

Gli aspetti fondamentali che caratterizzano uno Smartwatch come quello di casa Apple, sono essenzialmente la possibilità di ricevere notifiche e quello di monitorare l’attività fisica, diventando di conseguenza anche uno strumento interessante per l’aspetto salutistico. Inoltre è un oggetto personalizzabile esteticamente, perché diciamocelo, un orologio resta pur sempre un accessorio importante e l’aspetto estetico deve appagare almeno quanto l’utilizzo, se non di più!

Tralasciamo però l’aspetto estetico, pur essendo importante, per parlare invece delle potenzialità. Proviamo insieme a capire quali siano gli aspetti positivi, facendo un pensiero sull’utilizzo delle notifiche. Certo, anche uno Smartphone riceve notifiche e in teoria nulla cambia a visualizzarle sul telefono o sull’orologio. Eppure, se proprio vogliamo cercare il pelo nell’uovo, la differenza c’è. Pensate alla semplicità del gesto: uno Smartphone è chiuso in una tasca o in una borsa e deve necessariamente essere preso in mano per poter leggere la notifica, senza contare che a volte non ce ne accorgiamo nemmeno, perché si trova in un’altra stanza o silenzioso. Lo Smartwatch, invece, è sempre con noi e una notifica si legge velocemente con un semplice gesto naturale.

Ma cosa potete notificare all’utente con il vostro Brand? Bene, qui il discorso diventa un pochino più complesso. Come molti di voi già sapranno l’Apple Watch, così come l’iPhone, funziona con le app. Sebbene la seconda versione del sistema operativo watchOS, abbia permesso agli sviluppatori di creare app native per Apple Watch, vi conviene fare un ragionamento più ampio e creare una app versatile, da sfruttare sia su Smartwatch, sia su Smartphone. Il discorso sulle app è, però, veramente molto complesso e necessita di un approfondimento. Prendetevi quindi alcuni minuti per leggere anche questo articolo: “Una app allunga la vita… del vostro Brand!”.

Ora che abbiamo chiarito il discorso app, resta sempre il problema del contenuto della notifica e in che modo coinvolgere l’utente affinché decida di scaricare l’app del vostro Brand. Questo dipende molto dal settore e da cosa potete offrire. A volte potrebbe rendersi necessario trovare un’idea parallela alla vostra attività. Se per esempio fabbricate ombrelli difficilmente potrete suscitare interesse mandando notifiche per descrivere gli ultimi modelli. Una buona idea potrebbe essere quella di inviare notifiche affidabili sulle previsioni del tempo, semplicemente avvisando se è necessario uscire con l’ombrello oppure no. L’utente in questo modo percepirà di ricevere un servizio utile grazie a voi. In pratica si tratta di fidelizzare l’utente attraverso un servizio che vi farà acquisire notorietà di marca, generando empatia. Diciamo quindi che non sarà un modo diretto di generare business, ma un investimento a lungo termine. La notifica di conseguenza sarà strettamente correlata al tipo di app che creerete ed alle sue logiche.

Nel caso invece vi occupiate di e-commerce il discorso cambia radicalmente, la notifica diventa un sistema di comunicazione diretta molto importante. Potrete infatti comunicare l’oggetto del giorno in promozione, uno sconto particolare e molte altre iniziative da cogliere in un click. Insomma le possibilità sono davvero molte e probabilmente in futuro si delineeranno ancora di più.

Non tralasciate l’aspetto salutistico. Per gli Smartwatch monitorare l’attività fisica è una componente essenziale e ogni giorno sono sempre più le app che aiutano a mantenersi in forma attraverso una corretta alimentazione, esercizi programmati e registrazione dei progressi e dei traguardi raggiunti. Addirittura potremmo azzardare che molti acquisti di Smartwatch sono motivati da un’esigenza salutistica.

Riuscire ad associare il vostro Brand a questo aspetto dello Smartwatch potrebbe essere un’ottima idea, purché sia fatto con criterio. Prima di tutto deve essere credibile per il Brand l’associazione ad aspetti salutistici. Se producete yogurt naturali, cibo biologico o se gestite una palestra, siete sulla strada giusta.

Come abbiamo già detto molte volte, avere una strategia di comunicazione ben delineata è altamente premiante per il Brand, non solo in questo caso, ma in generale per ogni vostra attività digitale. Approfondite leggendo: “Il successo del BRAND? Una questione di STRATEGIA”. Scegliere accuratamente la migliore strategia per il vostro business potrebbe essere indispensabile, soprattutto quando si sta valutando di penetrare un settore nuovo in continua evoluzione. Ogni passo deve essere fatto con la dovuta attenzione, valutando attentamente ogni minimo dettaglio.

11 Novembre 2015
BITDESIGN TEAM
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia
Tag Cloud:
').load("https://www.bitdesign.it/wp-content/themes/bitdesign/include/project.php", {'id_post': content}); }