Pensieri digitali
per Brand di successo
E-commerce
Best practices

L’E-commerce e l’importanza di esser belli

Le vendite online sono oggi una realtà sempre più diffusa, con regole che non si possono sottovalutare. Ecco qualche consiglio su come destreggiarsi in questo mondo sempre più competitivo, apportando benefici al proprio Brand.

Un vostro amico vi ha detto che il cugino del cugino si è messo a fare e-Commerce e che guadagna molto utilizzando pochi mezzi, come un sito web senza pretese e uno scantinato dove tenere la merce da spedire. Suvvia, credete ancora a Babbo Natale?

Ebbene, per alcuni Babbo Natale esiste veramente e gli fa vendere fior di prodotti online, o forse gli ha fatto vendere parecchi prodotti nei tempi d’oro dell’e-Commerce. Le cose però sono un po’ cambiate col passare degli anni e quella che un tempo è stata una rivoluzione nelle vendite, oggi è un metodo indispensabile, che coinvolge circa 14 milioni di compratori solamente nel nostro paese, con una crescita annua del 18%.

Starete pensando che a questo punto non c’è tempo da perdere, occorre buttarsi nella mischia e iniziare a cogliere i frutti. Come dicevamo le cose, però, oggi sono leggermente cambiate. Se un tempo bastava un sito raffazzonato e pochi strumenti, oggi la concorrenza è agguerrita e parecchio spietata. Per entrare nel mondo dell’e-Commerce è necessario avere idee chiare e precise del proprio modello di business, conoscere il mercato e aver elaborato una strategia concreta.

Spesso quando ci si appresta ad avviare un’attività di e-Commerce non si tengono conto di molti fattori perché possono sembrare banali o scontati, ma che a lungo termine potrebbero decretare il successo o il fallimento dell’intero progetto. È indispensabile definire il corretto flusso di acquisto del proprio prodotto/servizio, studiare bene il modo in cui ci si presenta al consumatore e il modo in cui vengono valorizzati i propri prodotti. Questi sono solo alcuni degli elementi su cui prestare attenzione prima di iniziare la vendita online.

Il fatto è che il popolo del web è sempre più esigente e, con un ventaglio di possibilità quasi illimitato, è molto difficile riuscire a farsi notare. Diventa quindi sempre più indispensabile concentrarsi su come portare il navigatore sul proprio sito ed ottenere una veloce conversione della visita in acquisto. Potremmo dire che una buona strategia per approcciarsi all’e-Commerce parte da un’accurata analisi del proprio settore online e offline, dal definire gli obiettivi, dall’identificare i profili dei consumatori a cui i nostri prodotti sono rivolti. Altri fattori importanti da considerare, più interni al flusso aziendale, sono la gestione degli ordini (tempistiche e modalità) e, di conseguenza, della logisitica; la scelta delle forme di pagamento, una precisa strategia di fidelizzazione (come ad esempio l’invio di newsletter periodiche profilate o codici coupon) e di CRM (Customer Relationship Management) che permetta di supportare il consumatore anche nel post-vendita favorendone recensioni e commenti positivi. Fondamentale, infine, è predisporre un accurato piano di web marketing per promuovere la propria attività online. Farsi conoscere è indispensabile!

Naturalmente, oltre a tutti questi aspetti strategici, occorre pensare a cose anche un po’ più “terrene”, ovvero come rendere accattivante il proprio negozio virtuale. Per comprendere meglio basta un esempio pratico: pensate a quella volta in cui siete passati davanti ad un negozio e avete provato un senso di fastidio per il modo disordinato, e per nulla attrattivo, di presentare la merce in vetrina. Forse uno dei prodotti avrebbe anche potuto essere in linea con quello che stavate cercando, ma il senso di fastidio vince sull’acquisto. Un acquisto è prima di tutto emozionale! Ecco, questo è esattamente quello che potrebbe capitare a chi si trova sul vostro sito di e-Commerce: se la fotografia è scadente, se l’interfaccia grafica non è accattivante e la navigazione è poco intuitiva, avete già perso l’acquisto. Mettetevelo in testa: il cliente è al centro del vostro universo e mai il contrario. Il cliente acquista basandosi sulle “immagini dei vostri prodotti”, sulle emozioni e sulle sensazioni che il vostro sito sarà in grado di suscitare in lui. Anche la qualità e la chiarezza della parte descrittiva non è da sottovalutare e va curata nel dettaglio.

Anche se l’e-Commerce è ormai dato per scontato, c’è un nuovo trend che porterà nel 2015 un ulteriore cambiamento. Il mondo dei dispositivi mobile ormai detta legge ovunque, anche nell’e-Commerce. Il “mobile commerce” nel 2014 è aumentato del 100% e la conseguenza è che la maggior parte dei retailer sta proponendo mobile app per andare ad occupare quella parte di mercato non ancora satura. Il futuro, del resto, vedrà sempre più acquisti in mobilità, veloci e pratici. È bene tenerne conto.

Come avrete capito il mondo dell’e-Commerce è oggi una realtà più solida di quanto si pensi. Colossi come Amazon dettano legge e offrono servizi sempre più complessi e difficili da eguagliare. Una scelta interessante è senza dubbio quella di trovare un settore di nicchia, poco esplorato, che difficilmente potrebbe trattare una multinazionale, ma che ha un target ben preciso interessato a quello che avete da proporre. La differenza fra un negozio, posto in un luogo fisico, e uno store online è sostanziale in questo caso e vi permetterà di creare comunità nazionali o addirittura internazionali che parlano di voi e acquistano da voi. Differenziarsi e specializzarsi sono quindi i motti a cui ispirarsi.

L’e-Commerce, resta ad ogni modo un argomento complesso e non sempre semplice da gestire. Occorre pianificare molto attentamente l’attività e non lasciare nulla al caso. Coinvolgere una struttura in grado di supportarvi in questo nuovo viaggio, potrebbe risultare la scelta vincente.

12 Marzo 2015
BITDESIGN TEAM
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia
Tag Cloud:
').load("https://www.bitdesign.it/wp-content/themes/bitdesign/include/project.php", {'id_post': content}); }