Pensieri digitali
per Brand di successo
Marketing & Social

INSTAGRAM e PINTEREST, le istantanee del BRAND!
I social dell'immagine.

Quando si parla di social si pensa subito a Facebook, Twitter o LinkedIn. Esistono però altri due importanti social che hanno come protagoniste le immagini. Stiamo parlando di Instagram e Pinterest.

Cari lettori nostalgici, molti di voi ricorderanno perfettamente quegli oggetti cilindrici, comunemente chiamati rullini, da inserire nella macchina fotografica per poi cimentarsi nell’arte della fotografia. Un’operazione che spesso veniva eseguita al buio, col fiato sospeso e la paura di rovinare la pellicola. Ogni inquadratura era pensata nei minimi dettagli, per essere certi di eseguire uno scatto a regola d’arte, riducendo al minimo gli sprechi. Poi arrivava il momento dello sviluppo, la curiosità di scoprire il risultato ottenuto dopo tanta dedizione, e la soddisfazione di mostrare a tutti uno scatto particolarmente riuscito.

Che lo vogliate o no i tempi sono radicalmente cambiati, si è passati alle foto digitali e tutto è cambiato. È giunto il momento di abbandonare la nostalgia e di imparare qualcosa di nuovo sull’uso delle immagini che in Instagram e Pinterest hanno trovato una nuova forma espressiva. All’interno di questi due social, anche il vostro Brand può scoprire nuove forme di comunicazione e nuovi modi per interagire con le persone.

Perché dovrebbero essere così importanti per il vostro Brand questi due social, che potremmo definire atipici, dove a parlare non sono le parole ma le immagini? La risposta non è né semplice, né scontata. Potremmo dire, prima di tutto, che l’impatto visivo è di fondamentale importanza per creare emozione nelle persone, è più facile condividere una fotografia che un testo. Ecco quindi che due strumenti dedicati a questa attività, possono diventare due validi alleati per il vostro Brand digitale.

Partiamo da Instagram. Si tratta di un social fortemente legato allo smartphone e che trova nella relativa app dedicata, la sua fondamentale forma di utilizzo e l’unica per acquisire le fotografie. Instagram, permette quindi di scattare foto, ritoccarle con filtri artistici e di condividerle con commenti personali, hashtag e tag. Possono essere pubblicate in contemporanea anche su Facebook, Twitter o altri canali. Insomma, le possibilità di utilizzo sono davvero molte.

Come tutti i social anche Instagram non è un canale da conversione immediata, anche se indubbiamente può offrire più possibilità di altri. L’utilizzo dei social, come già detto nell’articolo: “FACEBOOK e BUSINESS. Così vicini, così lontani”, difficilmente vi porterà ad allargare il vostro business in termini di aumento delle vendite a breve termine, ma vi aiuterà a far crescere la notorietà del Brand, a generare lead, e a stabilire quali siano i vostri ambassador creando relazioni con le persone. Non pensiate che sia cosa da poco, per la vostra attività è linfa vitale.

Il modo in cui userete questo canale social dipenderà molto da chi siete e di cosa vi occupate. Il nostro consiglio è di studiare un piano editoriale ben preciso e di postare immagini con una cadenza giornaliera, in modo da creare un appuntamento fisso con i vostri seguaci.

Proviamo ad essere ancora più concreti: immaginate di possedere una pasticceria (avrete notato dai nostri esempi che siamo molto golosi), con una particolare dedizione per il cake design. Una buona idea per sfruttare Instagram, potrebbe essere quella di postare ogni giorno immagini raffiguranti consigli tecnici, oppure brevi video tutorial (sì, sia su Instagram, sia su Pinterest si possono inserire anche video e gif), oppure se volete restare sul classico, potete inserire una torta spettacolare al giorno. Attraverso il testo del post potrete quindi creare interazione ponendo domande e chiedendo pareri, proprio come fareste su un canale social tradizionale come Facebook.

Un dato interessante emerge da alcuni studi recenti in cui è stato dimostrato che gli utenti di Instagram non solo cercano attivamente i Brand preferiti, e il 70% degli intervistati l’ha già fatto, ma percepiscono i contenuti proposti come un elemento naturale della loro esperienza tanto che solo il 21% di chi ha effettuato la ricerca non ha poi deciso di seguire l’account aziendale. Questo canale quindi è in grado di influire molto sulla costruzione della personalità di un Brand contribuendo a formare una maggiore percezione di accessibilità e modernità, come indicato rispettivamente dal 51% e dal 47% degli intervistati.

Quando invece parliamo di Pinterest il discorso cambia completamente. Non confondete i due social e soprattutto non liquidate quest’ultimo pensando che uno basta e avanza. In realtà Pinterest è un prodotto completamente differente e, per alcuni versi, anche più versatile. Potremmo dire che Instagram è più legato alla sfera personale degli individui raccontandone gli “istanti di vita” colti con il proprio smartphone, mentre Pinterest è basato sui loro interessi.

Uno studio del 2014 a cura di Javelin Strategy & Research potrà far drizzare le antennine del vostro Brand. Si evidenzia infatti che il valore medio degli ordini degli utenti di Pinterest è all’incirca il 126% in più di quello degli utenti di Facebook. È un trend molto interessante, da coltivare.

Il meccanismo di Pinterest è un po’ più complesso, ma non troppo. Si tratta infatti di una bacheca virtuale che consente di contrassegnare le immagini che ci piacciono, trovate nel web, con un pin (uno spillo). È possibile creare diverse board tematiche a seconda dei temi e degli interessi che si vogliono trattare. Questo strumento permette al vostro Brand di mostrare i propri prodotti, ma allo stesso tempo di offrire un ventaglio di interessi, suddivisi in board, in grado di attirare diverse tipologie di persone. La peculiarità è proprio nel pin button, uno strumento che vi permette di “pinnare” le immagini trovate nel web, ed inserirle in una delle vostre board.

Guardando la questione sotto un altro punto di vista, potreste essere voi a inserire pin button per rendere “pinnabili” le immagini del vostro sito. Una tecnica vista di buon occhio anche dai motori di ricerca, che vi consente di migliorare il vostro posizionamento. Approfondite l’argomento leggendo anche: “SEO E SEM. Essere nel posto giusto al momento giusto”.

In conclusione, quando si parla di social, il discorso è sempre lo stesso: per farli funzionare al meglio ed ottenere vantaggi concreti serve volontà, costanza e soprattutto devono essere inseriti in una chiara strategia di marketing. Solo in questo modo potrete arrivare a risultati di un certo livello e misurabili nel tempo. La strada è sicuramente tortuosa e in salita, ma con il giusto apporto professionale può portare grandi soddisfazioni.

04 Novembre 2015
BITDESIGN TEAM
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia
Tag Cloud:
').load("https://www.bitdesign.it/wp-content/themes/bitdesign/include/project.php", {'id_post': content}); }