Pensieri digitali
per Brand di successo
Manutenzione sito
Best practices

Il vostro sito web ha bisogno di voi! Non abbandonatelo

Sono in molti a pensare che il processo di realizzazione di un sito termini con la pubblicazione online, ma la verità è che il vero lavoro comincia proprio in quel momento. Scopriamo il perché.

Questa non è una campagna di sensibilizzazione per siti maltrattati, questo è un consiglio che tutti dovrebbero seguire. Perché un sito sano e costantemente aggiornato vi ripagherà ampiamente di tutto il tempo e le energie che avrete speso per “lui”.

Provate ad immaginare cosa accadrebbe alla vostra automobile se non faceste mai tagliandi, revisioni o controlli dei vari livelli prima di un viaggio, fatto? Allora siete già sulla buona strada per comprendere cosa potrebbe accadere al vostro sito web se una volta pubblicato online lo abbandonaste a sé stesso. È importante sapere che la vita digitale del vostro sito dipende da svariati fattori, partendo da una manutenzione periodica per essere certi che tutto funzioni a dovere, passando per una buona pianificazione di attività per aggiornare i contenuti e mantenere vivo l’interesse degli utenti (“CONTENUTI DI QUALITÀ. PERCHÉ LA BELLEZZA NON È TUTTO”). Infine monitorare costantemente le performance, attraverso strumenti di analisi e misurazione.

Spesso si ritiene che, una volta pubblicato il sito, il lavoro sia finito e non resti che raccogliere i frutti, ma la verità è che il vero lavoro deve ancora iniziare. Diciamo subito che un sito web appena pubblicato deve essere testato con cura, per evitare problemi strutturali e funzionali che in futuro potrebbero ripercuotersi anche sull’indicizzazione, ovvero non essere visto da Google (“SEO E SEM. OVVERO ESSERE NEL POSTO GIUSTO AL MOMENTO GIUSTO”).

Le attività da svolgere nella manutenzione del sito, sotto l’aspetto tecnico, sono molteplici. Occorre costantemente verificare che i contenuti inseriti dal cliente siano idonei e rispettosi delle linee guida del progetto, senza generare errori. Inoltre, è bene monitorare costantemente le performance del sito: l’incremento costante dei contenuti potrebbe infatti portare ad un calo di prestazioni. In caso di CMS opensource, è necessario effettuare gli aggiornamenti (di core, moduli e plugin) che via via vengono rilasciati dalla community di riferimento, per incrementare le funzionalità, adeguarsi all’evoluzione di alcuni servizi con cui il sito si interfaccia (es. share di facebook, librerie di Youtube…) e mettersi al riparo in termini di sicurezza da possibili falle che possono essere scoperte nel tempo. Serve inoltre una costante valutazione delle funzionalità sui browser e la verifica che i continui aggiornamenti degli stessi, non creino problemi di visualizzazione del sito. Inoltre, è importante verificare che i link inseriti portino a pagine attive (nel tempo alcune risorse o pagine presenti in rete potrebbero per vari motivi essere rimosse). Spesso accade che vengano caricati file inappropriati, con caratteri, spazi e simboli non supportati che generano link errati, oppure immagini caricate in formati non idonei o con peso eccessivo.

Tralasciando per un momento l’area tecnica dell’attività di manutenzione, è utile sapere che un sito web trascurato viene considerato poco dai motori di ricerca. Nell’ottica di fornire dati autorevoli, Google è diventato sempre più sensibile agli aggiornamenti di contenuto, considerando meno interessanti e attendibili i siti che non vengono aggiornati da tempo. Questo per voi si traduce in un bisogno costante di creare nuovi contenuti (articoli, notizie, post, video, fotografie, promozioni, redazionali, comunicati stampa, servizi…).

L’84% degli italiani fra gli 11 e i 74 anni usa internet e le connessioni giornaliere sono circa 21 milioni. Questi dati vi servono per capire che il popolo di internet è consolidato e gli utilizzatori sono sempre più esigenti, privilegiano i siti web costantemente aggiornati, non solo per quanto riguarda i contenuti, ma anche per quello che riguarda l’esperienza di navigazione ed il coinvolgimento che potrete stimolare in loro. La parola d’ordine è quindi: aggiornare! Solo così potrete favorire l’interazione del pubblico e suscitarne l’interesse (“IL VOSTRO BRAND AL CENTRO DELLA DISCUSSIONE! L’UTENTE ASSUME IL RUOLO DI PROTAGONISTA ATTIVO”).

Iniziate a pensare al vostro sito web come fosse un bambino, per farlo crescere forte e sano ha bisogno di attenzioni, cure costanti, un’equilibrata alimentazione e tanta, tantissima pazienza e impegno. In questo modo vi regalerà grandi soddisfazioni! Lo vedrete crescere sotto i vostri occhi e diventerà un perfetto alleato per il vostro business. Perché un sito web non è soltanto una vetrina statica. Sfruttando le potenzialità della rete vi accorgerete delle innumerevoli possibilità che vi può offrire. Ad esempio potreste sviluppare un’area FAQ, che permette al vostro personale di risparmiare tempo per rispondere a domande comuni che frequentemente vengono fatte telefonicamente. Oppure potreste utilizzarlo per automatizzare alcuni processi (vendita, apertura di ticket di assistenza…) o per creare un’area download in cui mettere a disposizione degli utenti materiale informativo, schede tecniche, istruzioni, documenti e tanto altro.

Un altro aspetto da tenere presente, oltre all’aggiornamento dei contenuti, è sicuramente l’analisi costante dei dati statistici. Analizzare i dati usando strumenti come Google Analytics e Google Webmaster Tools, per citare i più famosi, è indispensabile per comprendere l’andamento del sito e quali interventi è possibile effettuare per migliorare le performance, ma non solo! Un buon analista riesce a trarre informazioni importanti su ogni aspetto e funzionalità del sito e su chi sono i fruitori, studiandone il comportamento per offrire sempre contenuti ad hoc e mirati alle esigenze specifiche. Per un approfondimento su questo aspetto vi invitiamo a leggere l’articolo “WEB ANALYTICS? SÌ GRAZIE”.

L’evoluzione nel mondo web, come spesso ci piace ricordare, è inarrestabile: ogni giorno nascono prodotti e servizi di ogni tipo che possono interagire con il vostro sito ampliandone le funzionalità e rendendolo più performante e utile per l’utente. È indispensabile comprendere che per avere un sito web ai massimi regimi, non si può proprio abbassare la guardia. Il supporto di esperti gioca quindi un ruolo fondamentale per riuscire in questo difficile intento.
Ci sono molte variabili di cui tener presente e avere a disposizione un servizio periodico di manutenzione e verifica, sarà più utile di quanto possiate pensare.

20 Aprile 2015
BITDESIGN TEAM
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia
Tag Cloud:
').load("https://www.bitdesign.it/wp-content/themes/bitdesign/include/project.php", {'id_post': content}); }