Pensieri digitali
per Brand di successo
Marketing & Social

È tempo di SNAPCHAT
La rivoluzione del marketing è iniziata?

Anche il mondo innovativo dei social ha delle rivoluzioni innovative, e Snapchat ne è la dimostrazione. Ma cosa può fare per il nostro Brand questa nuova app che permette di inviare e ricevere contenuti testuali, audio e video di breve durata che si autodistruggono nel giro di breve tempo? Scopriamolo insieme.

L’icona dell’incredibile piattaforma social di cui vi parleremo in questo articolo è rappresentata da un fantasmino, ma vi assicuriamo che non è nostra intenzione spaventarvi, almeno non più del dovuto, visto che d’ora in poi potreste avere un altro modo di vivere la comunicazione e il marketing online. Inizia l’era dei contenuti mordi e fuggi che si autoeliminano poco dopo averli creati. E a dettare queste nuove regole è Snapchat!

Purtroppo le cose vanno così, ad una velocità che non lascia il tempo di familiarizzare con un nuovo approccio alla comunicazione, che già ne spunta fuori un altro che mette in discussione ogni cosa. Per fortuna questa volta siamo ancora un po’ in anticipo, non si tratta di correre ai ripari, ma di mettersi nell’ordine di idee che fra poco tempo molto probabilmente dovrete affrontare questa nuova sfida, e più ne sapete oggi, meglio ve la caverete domani.

Andiamo subito al sodo: che cosa è precisamente Snapchat? Creata in California da Evan Spiegel, un giovane imprenditore di 25 anni, Snapchat è a tutti gli effetti una piattaforma social utilizzabile da dispositivi mobile, che unisce le forti potenzialità di veicolare immagini e video, limitandone però la fruizione ad un periodo limitato nel tempo. Allo scadere di questo periodo i contenuti svaniscono senza lasciare traccia.

Gli inizi non sono stati dei migliori, ma piano piano le cose hanno iniziato a girare per il verso giusto. Alcuni studenti ne hanno scoperto le potenzialità mandandosi messaggi durante i compiti in classe, per evitare di lasciare tracce, e poco alla volta, con un passaparola sempre più massiccio, Snapchat è arrivata a coinvolgere ben il 31% degli utenti di età compresa fra i 18 e i 25 anni.

Possiamo in effetti dire che Snapchat è una piattaforma amata specialmente dai giovani. Un po’ perché Facebook, in quella fascia d’età, è percepito come un brontosauro del modo social, ma soprattutto perché a differenza del vecchio concetto di condivisione questo strumento ha una concezione molto più fresca e dinamica, dove i contenuti non solo spariscono, ma non si possono né condividere, né commentare. Con questo non pensiate che riteniamo Facebook ormai superato per generare business, perché le cose non stanno così, ne è l’esempio questo articolo che vi consigliamo caldamente di leggere: “FACEBOOK e BUSINESS. Così vicini, così lontani”.

Una precisazione, questo articolo non è un tutorial su come usare Snapchat, quindi non vi offendete se arrivati alla fine della lettura non sarete dei provetti fruitori di Snapchat. Quello che vorremmo ottenere invece, è farvi pensare e aiutarvi ad individuare stimoli e idee nuove da applicare alla vostra strategia di marketing.

Prima di tutto è ragionevole dire che Snapchat, almeno per il momento, è un’opzione che possono prendere in considerazione solo chi ha un target relativamente giovane. Quindi se vi occupate di beni o servizi per una fascia di età diversa, per il momento accontentatevi di avere un background maggiore rispetto alla concorrenza.

Prendiamo un esempio per farvi capire meglio il funzionamento di Snapchat. Il proprietario di un Bar acquista un grande quantitativo di miscela biologica per caffè americano, ad un prezzo molto conveniente. L’unico problema è che la scadenza è ravvicinata e le scorte devono quindi essere smaltite nel minor tempo possibile. Le alternative del gestore sono: un cartello in vetrina con invito a gustare un caffè americano biologico, un post su facebook, oppure creare un coupon a tempo da inviare a tutti i suoi follower tramite Snapchat. Qual è la differenza? Semplicemente l’engagement! Il fatto di creare un coupon, che avrà solo una breve durata e dedicato in via esclusiva a chi lo segue, creerà una forte attrattiva. L’effetto sarà che molti dei vostri follower vi seguiranno con impazienza, in fremente attesa di nuovi coupon e di altre offerte o “chicche” che potrete offrire loro. Aspettativa, coinvolgimento, appagamento, queste le fasi che il proprietario del Bar riuscirà ad ottenere nell’arco di pochi secondi. Ovviamente la vostra proposta dovrà essere interessante: 2×1, tazza brandizzata in omaggio, sconto su un’altro prodotto, etc.

Questo naturalmente non è l’unico modo di fare marketing su Snapchat. La peculiarità di questo canale permette di avere una visione fresca e non convenzionale della comunicazione, il fatto che ogni messaggio, foto o video duri per un tempo molto limitato permette di creare rapporti diversi, più semplici e allo stesso tempo con criteri lontani dai classici stereotipi. Si possono creare eventi per mostrare alcune anteprime, oppure vere e proprie “Snapchat Stories” che durano non più di 24 ore. Il fatto che ogni comunicazione duri così poco ha generato la necessità di creare contenuti innovativi, altamente coinvolgenti e unici nel loro genere.

Non ci stancheremo mai di dirvi quanto siano importanti i contenuti, quindi leggete anche questo articolo: “Contenuti di qualità. Perché la bellezza non è tutto”.

Molti Brand usano Snapchat per dare informazioni sui prodotti o per creare eventi speciali, o addirittura per mostrare i retroscena di un’attività specifica. Immaginate se Apple annunciasse di mostrare solo per 10 secondi il nuovo modello di iPhone su Snapchat. Secondo voi a che percentuale salirebbe l’egagement? Sarebbe totale naturalmente. Nel vostro piccolo però potrete ottenere ottimi risultati.

Ora che siete un po’ più ferrati sull’argomento, che aspettate? Scaricatevi l’app e iniziate a prendere dimestichezza con Snapchat.

19 Febbraio 2016
BITDESIGN TEAM
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia
Tag Cloud: