Pensieri digitali
per Brand di successo
Branding

La parola al COMPANY PROFILE
Caro cliente ti presento il BRAND

Raccontare in modo efficace la propria azienda è un compito molto importante, spesso è indispensabile fornire una vera e propria carta d’identità che possa certificare l’attendibilità del Brand. Ecco come il Company Profile può aiutarvi a rafforzare la vostra immagine.

Presentare la propria azienda è sempre un compito delicato. Quando non si hanno mezzi appropriati, spesso ci si ritrova a raccontare, pensando costantemente che l’interlocutore possa annoiarsi, oppure non riesca a memorizzare tutte le informazioni che gli state offrendo. Il risultato è una stretta di mano, un sorriso incerto e la consapevolezza di aver perso un’occasione.

Anche se l’esempio è volutamente esagerato, non escludiamo che una situazione simile possa essere capitata, questo perché mancava una parte essenziale della presentazione, quella parte che ha il compito di mettere nero su bianco le credenziali, stiamo parlando del Company Profile. Un mezzo che per natura deve essere impeccabile, catturare immediatamente l’attenzione mostrando la personalità del Brand, in tutto il suo splendore.

Il Company Profile è una sorta di carta d’identità della vostra azienda, che spiega in modo sintetico e preciso quello che fate, come lo fate, con chi lo fate e quali risultati avete ottenuto. Viene generalmente usato per presentare il Brand agli stakeholders, ovvero tutti i potenziali clienti, i fornitori, i finanziatori e tutti coloro che potrebbero aver bisogno di conoscervi.

L’importanza che riveste il Company Profile per un’azienda, potremmo dire che è basilare, tanto che, spesso, sono i potenziali clienti a richiederlo. Quindi è meglio non farsi cogliere impreparati! Il successo del vostro business dipende anche da quanto riuscite a far apprendere della personalità del vostro Brand, attraverso l’immagine e attraverso i contenuti. Leggete anche: “Una questione di IMMAGINE”.

Immaginate di ricevere un invito all’ultimo minuto per un evento importante e determinante per la vostra carriera, saranno presenti persone di spicco del vostro ambiente lavorativo che potranno aprirvi porte fino a quel momento sprangate. Dopo un attimo di esultazione vi rendete conto di indossare un paio di jeans molto logori, delle sneakers e una camicia a quadri molto usata. Non farete mai in tempo a tornare a casa ed è troppo tardi per trovare un negozio aperto. L’unica cosa che vi resta da fare è trovare il coraggio di andare all’appuntamento, sapendo che con quell’abbigliamento non sarete presi molto sul serio.

Per quanto riguarda la vostra azienda il discorso non cambia, se vi presentate mettendo nelle mani dei clienti documenti stampati in ufficio, fogli sparsi, brochure informative dei prodotti, finirete per remare contro voi stessi, dando l’idea di essere poco professionali e di conseguenza poco affidabili. Sempre che non siate un’azienda che ha come plus l’unicità del servizio, dovrete fare i conti con la concorrenza, che in genere è veramente molto spietata. È quindi opportuno avere una strategia ben definita per far crescere il vostro brand. Approfondite leggendo “Il successo del BRAND? Una questione di STRATEGIA”.

Ora che avete le idee un po’ più chiare sull’identità del Company Profile e del perché sia così utile, è il momento di spiegare come dovrebbe essere concepito affinché svolga egregiamente la sua funzione. Come anticipato, la questione è delicata, principalmente perché i temi trattati, nella maggior parte dei casi, non sono esattamente divertenti e si rischia di annoiare il lettore. La prima cosa da fare è quindi trovare un filo conduttore, una sorta di storia che parli di voi attraverso testi, immagini e grafica, rendendo i contenuti accattivanti e piacevoli da consultare. Tenete sempre presente che i contenuti non possono e non devono essere sottovalutati. Per approfondimenti su questo tema leggete anche: “Contenuti di qualità. Perché la bellezza non è tutto”.

Poiché si sta parlando di contenuti, proviamo ora a capire quali dovrebbero essere sempre presenti in un Company Profile. Sebbene non esista una regola assoluta, ce ne sono alcune essenziali che devono essere rispettate. Dopo aver delineato il mood creativo del progetto (compito non da poco per interpretare al meglio la personalità e le peculiarità del Brand – BITBRANDING APP) dovrete valutare quali sezioni saranno presenti e cercare il più possibile di organizzare i contenuti in modo da creare un filo logico nella narrazione, che abbia il potere di coinvolgere emotivamente il lettore.

Proviamo quindi a fare un esempio sulla disposizione dei contenuti immaginando che la vostra attività si occupi di finger food per banchetti e matrimoni. Un modo per raccontare la vostra azienda, coinvolgendo il lettore, potrebbe essere quello di scrivere ed illustrare il Compay Profile come fosse un libro di ricette, all’interno del quale inserirete, sotto forma di ingredienti e metodi di preparazione, la vostra storia, una breve descrizione di chi siete, qual è la visione che avete del vostro Brand a lungo termine (vision), quali sono gli scopi che vi prefiggete (mission), i plus del vostro prodotto, l’organizzazione aziendale, senza tralasciare alcune dimostrazioni pratiche dei risultati ottenuti con alcuni clienti (case history) e cosa molto importante l’etica che vi contraddistingue. Non dimenticate mai di aggiungere i contatti naturalmente.

L’ordine in cui sono state elencate le sezioni del Company Profile hanno una logica in questo contesto, ma non esiste una regola vera e propria sulla disposizione. La cosa importante è che siano funzionali alla narrazione. Ogni azienda è un caso unico e come tale deve essere trattato.

Prima di concludere, serve ancora qualche piccola precisazione sul formato. Siamo spesso abituati a immaginare il Company Profile come ad un mezzo cartaceo, cosa che è sempre bene avere. Tuttavia oggi, nel pieno dell’era digitale, sarebbe un peccato non sfruttare anche mezzi più “evoluti”. Prendete quindi in seria considerazione di sviluppare il Company Profile in modo che si adatti facilmente a diventare un pdf da inviare e caricare sul vostro sito, oppure valutare l’ipotesi della realizzazione di un eBook. Per approfondire l’argomento: “E-book, per creare la storia del vostro Brand!”.

Il Company Profile con opportune variazioni potrebbe essere utilizzato dai commerciali anche come supporto video durante le presentazioni della proporia azienda ai potenziali clienti. L’impaginazione dovrà essere studiata in modo da adattarsi al formato orizzontale dei monitor, i testi sfrutteranno maggiormente l’uso di keyword per offrire al commerciale spunti precisi, lasciandolo libero di esprimersi. Le pagine diventeranno slide, mentre i contenuti si potranno arricchire con link a file o siti esterni, o addirittura diventare multimediali ed interattivi con video o pulsanti di navigazione interni al documento.

Come avrete capito, il Compay Profile, può offrire svariate possibilità, diventando uno strumento indispensabile. Non sottovalutatelo!

21 Set 2017
BITDESIGN TEAM
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia
Tag Cloud: