Pensieri digitali
per Brand di successo
Best practices

Cibus e non solo!
Quando una fiera o un evento diventa Brand

Cibus è la fiera internazionale dei sapori Made in Italy. Ogni anno migliaia di visitatori, provenienti da tutto il mondo, approdano a Parma con un unico obiettivo: unire gli utili del business al diletto delle proprie papille gustative. Questo è quello che si fa a Cibus e che ne sancisce il suo successo. Un successo che dura dal 1985 e che ha fatto di Cibus un vero e proprio international Brand.

Quali sono state le carte che Cibus ha saputo giocarsi per diventare quello che Scordamaglia, presidente di Federalimentare, ha definito “l’unico Brand per identificare il sistema alimentare italiano nel mondo”?

Iniziamo con la carta del tempo. Non puoi diventare un Brand leader dall’oggi al domani. Nemmeno se sei Cibus. Infatti, quando Cibus è nata, non era certo quella fiera dal forte appeal internazionale che oggi conosciamo. Anzi. Nel 1985, lo scopo di Cibus era semplicemente quello di far incontrare alcuni dei rappresentanti dell’italian food con il canale Ho.Re.Ca. Niente grandi buyer internazionali, insomma.

Il fattore tempo, poi, assume un’altra connotazione; quella della pianificazione. Per essere un Brand leader è fondamentale studiare ogni singola mossa dei propri competitor. Cibus si svolge sempre nei periodi “caldi” per le fiere, ma mai in concomitanza con altre fiere legate al food. Cibus schiaccia la concorrenza! Tutte le altre fiere, gli altri Brand, davanti al colosso, non possono fare altro che battere in ritirata.

Se vuoi diventare un Brand leader non puoi proprio pensare di rivolgerti all’intera umanità. Devi puntare a una nicchia soltanto. La tua. Prova a farci caso. Hai mai notato che Cibus si svolge sempre in giorni infrasettimanali e mai nel weekend? Cibus si è scelto la sua nicchia, il suo pubblico. Cibus vuole aprirsi al mondo ma non a tutti. Benvenuti americani, europei, asiatici, … purchè siate businessman! Tutti gli altri se ne stiano a casa loro o paghino la bellezza di 45€ di ingresso! Cibus è si la fiera internazionale dell’alimentare, ma lo è in chiave b2b.

Siamo arrivati a giocarci la carta nicchia. Un Brand leader conosce bene i desideri del proprio target e fa di tutto per soddisfarli. Facciamo un attimo un passo indietro. Nel 2015 il boss di tutte le fiere, l’Expo,  ha puntato tutti i suoi riflettori sul concetto di sana alimentazione, svelando non solo un trend di mercato, ma una vera e propria necessità per il benessere della persona e del pianeta. Nel 2016 Cibus è stato all’insegna della salubrità e della sostenibilità, i due leit motiv delle conferenze e delle moltissime aziende che hanno presentato linee vegetariane, vegane, bio, senza lattosio…

Inoltre un Brand leader sa bene dove, come e quando andare a scovare il proprio target: un Brand leader è un maestro nel giocarsi la carta comunicazione. Abbiamo appena citato Expo 2015, quella di Foodie e della sana alimentazione. Un Expo in cui Cibus doveva essere presente! E infatti ecco alla fiera di Rho il padiglione “Cibus è Italia”. Il risultato? Cibus 2016 non è stata solo la 18° edizione. E’ stata l’edizione dei record! Cibus 2016 ha superato per la prima volta i 3 mila espositori e ha raggiunto quota 72 mila visitatori, 5 mila in più rispetto all’edizione 2014. Non solo c’è stato un Cibus anche nel 2015, ma ha fatto pure il botto!

Prima di Expo, nel 2014, erano 67 mila i visitatori. Mica bruscolini! Tutto questo grazie a una comunicazione di successo per Brand di successo composta da:

  • Elementi, visivi e non, che facilitino la memorizzazione del Brand
  • Strumenti di comunicazione on e off line che si integrano tra loro creando coerenza, completezza e continuità
  • Attività promozionali ed eventi collaterali che stimolino le PR

Nessuna formula magica, vero? Solo tanta, tantissima costanza.

Dopotutto il logo di Cibus ce l’abbiamo in mente tutti: un simbolo unico, di facile memorizzazione che chiarisce immediatamente il concept base di Cibus. E’ un logo che funziona perchè, senza nemmeno accorgertene la tua mente vola verso il Brand. Quel Brand!

Gli strumenti di comunicazione li conosciamo bene. Tutti noi abbiamo visitato il sito di Cibus e magari letto qualche articolo del blog o qualche post su Facebook. Qualcuno avrà addirittura twittato usando l’hashtag #cibus2016, come avevamo raccontato nell’articolo “Quando un evento diventa social”.

Abbiamo visto banner sulle principali testate giornalistiche on line, pagine pubblicitarie su riviste specializzate e fior fior di articoli su portali dedicati. E quanti eventi collaterali! Da “Cibus in Fabula”, esposizione di opere di street art nel centro di Parma, ai road show a Tokio, Dubai e Singapore. Di Cibus si è letto e se ne è sentito parlare parecchio: tutto mentre la sua notorietà cresceva e si rinforzava.

Ricordi l’articolo “Il successo del Brand? Una questione di strategia”? Beh… stavolta è proprio il caso di dirlo! Trova la giusta strategia, sbaraglia la concorrenza e sali sul podio del vincitore! Che tu sia Cibus o qualsiasi altro Brand.

19 maggio 2016
BITDESIGN TEAM
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia
Tag Cloud: